MERCOLEDI’ 29 OTTOBRE: ALESANDRA ZENAROLA “L’AUTUNNO DELL’ANNO PRIMA”

zenarola - Copia

 

Il tardo pomeriggio di mercoledì 29 ottobre, dalle ore 18.00, avremo la possibilità di conoscere una storia delicata sul filo del ricordo e dell’incontro, entrambi virati ai toni del seppia e del dolce amaro.

Alessandra Zenarola, introdotta e guidata nella sua riflessione da Angelo Floramo, ci condurrà lungo le pagine del suo romanzo “L’autunno dell’anno prima” uscito per la casa editrice Scrittura e Scritture.

Le Sorelle Sparaviero sorelle sono ma la parentela, si sa, non implica necessariamente condivisione, comprensione, conoscenza, e le due in questione ricadono esattamente nella casistica in cui la biologia è la partenza ma le scelte ed il percorso di vita conducono in un luogo altro.

Così ci ritroviamo a Grado in una bella giornata di autunno inoltrato in cui il tempo è bello perchè sincero e perchè narra esattamente ciò che è, ed è proprio in questo giorno che arriva a Grado, scendendo da una comunissima corriera, una donna esile che porta come bagaglio un ombrello rosso ed una storia sfaccettata, importante, composita, una storia tutta da raccontare …

Annunci

PRESENTAZIONE ANNULLATA E PROSSIMO APPUNTAMENTO

La presentazione del libro “Quadri per un viandante” di Pietro Mastromonaco, prevista per giovedì 23 ottobre alle ore 18.15 alla Biblioteca Guarneriana Antica, è stata annullata, scusandoci per l’inconveniente vi diamo appuntamento fin da ora (verrete debitamente avvertiti con apposita comunicazione) a mercoledì 29 ottobre con Alessandra Zenarola che,  introdotta da Angelo Floramo, presenterà il suo ultimo libro “L’autunno dell’anno prima” (Scrittura & Scritture).

zenarola

CONVERSAZIONE POETICA TRA PIETRO MASTROMONACO E ANGELO FLORAMO, GIOVEDI’ 23 OTTOBRE 18.15 BIBLIOTECA GUARNERIANA ANTICA

Giovedì 23 ottobre alle 18.15 presso la Biblioteca Guarneriana Antica averemo modoquadri_per_un_viandante di entrare in un mondo delicato e pesante, al contempo etereo e terroso, umano o completamente divino, il mondo della poesia, questa cosa che sappiamo riconoscere dalla forma ma che forma in realtà pare regalarne più a chi la legge che averla lei stessa!

Il poeta Pietro Mastromonaco, conversando con Angelo Floramo, ci condurrà nelle pagine, e poi da lì fin dentro al verso, della sua raccolta Quadri per un viandante uscito i tipi di Kappa Vu.

Il titolo della raccolta già ci lascia intravedere il tessuto più profondo di questa opera: il movimento che contraddistingue l’esistenza, l’essere viandante nel corso dei propri giorni, ma scoprire quale viandante si cela in ognuno di noi in ogni tempo della propria vita sarà il piacere della serata.

 

 

 

ARLT ATTACK! DA BUENOS AIRES ALLA CARTA, UN MEGA CRUCIVERBONE SU ROBERTO ARLT GIOVEDI’ 9 OTTOBRE DALLE 16.00 ALLE 20.00

Cari amici, giovedì 9 ottobre dalle ore 16.00 fino alle ore 20.00

avremo modo, tutti insieme, uno alla volta, in gruppetti, in falangi oplitiche, in gruppetti scomposti (essendo in Italia pensiamo soprattutto questi ultimi!) di  fare la conoscenza diretta con un grandissimo scrittore contemporaneo: ROBERTO ARLT.

Dal pomeriggio alla sera, spulciando tra i suoi due libri Scrittore fallito (uscito per le edizioniBe-Happy (1) - Copia Sur)e i reportage delle Acqueforti di Buenos Aires (uscito per le edizioni Del Vecchio), compileremo tutti insieme un CRUCIVERBARLT (il Bartezzaghi ci fa un baffo!), propostoci dalle due super case editrici che lo pubblicano, sfidandoci per vincere i libri dello scrittore!

Il pomeriggio sarà accompagnato da musica argentina che ci condurrà nei bassifondi di Buenos Aires durante una passionata milonga…

Forse il nome Roberto Arlt non vi dice molto, come effettivamente diceva non molto anche a noi prima di incrociarlo sulle noster vie librarie qui nella scatoletta di legno ricolma di carta e storie che si intrecciano, e ordunque, chi è?

download (2)Roberto Arlt, è stato una delle figure chiave della letteratura argentina del novecento, conoscitore degli anfratti più profondi del mondo della città di Buenos Aires, scrittore e reporter autodidatta, libertario tendente all’anarchia, filologo, bibliomane, feroce antiaccademico, e ottimo pettegolo che ci restituisce vividamente la sua città e tutte le sue innumerevoli vite fra le due guerre. I racconti di Scrittore fallito e i reportage delle Acqueforti di Buenos Aires ne testimoniano la grand eabilità di narratore, ma soprattutto un’incontenibile fascinazione per la vita di strada, per i tafferugli e gli inghippi di tutto un Paese che si avvia lungo la strada di un non lineare ammodernamento.

In quei tempi – e così in questi nostri tempi difficili – la voce di Roberto Arlt risuona cinica e disincantata, mentre nelle note più lievi echeggiano la nostalgia, il desiderio, un amore incondizionato per i
luoghi e i personaggi dei suoi libri sempre così disposti alla rovina. (*)

Vi attendiamo dunque numerosi per compilare questo grande cruciverba scovando tra le pagine dei libri le risposte e le sfumature più profonde della personalità di questo grandissimo autore!

* libera modifica del bellissimo testo di presentazione proposto dalle due case editrici di cui qui potete scoprire molto di più:

http://www.delvecchioeditore.com/libro/cartaceo/158/acqueforti-di-buenos-aires

http://www.edizionisur.it/pages/view_page/3#arlt2

#LACARTOLINAPIU’BRUTTA: I VINCITORI DELL’EDIZIONE 2014 !

Carissimi amici, ebbene sì, alla fine, dopo tanta attesa, è arrivato il fatidico giorno in cui il mitico vincitore del concorso #lacartolinapiùbrutta viene svelato! Ci avete spedito cartoline praticamente da ogni dove, e per brevità citeremo solo degli esempi: Jalmicco, Lignano, Grado per restare in regione, ma anche Bari, Puglia, Trentino, per parlare dell’Italia, ed ancora Mallorca, Grecia, Finlandia, Germania per dir d’Europa e Bali, Vietnam e Indonesia per riassumere tutto il resto del grande mondo. Molti di voi hanno letto della nostra iniziativa sui quotidiani, locale o nazionale, e per ciò ci complimentiamo con voi perchè avete l’occhio aguzzo!

Ma ora, bando alle ciance, ed ecco a voi i vincitori, che vi ricordiamo divisi in due categorie, la prima con tre selezionati, per il voto tecnico, la seconda, con un vincitore unico, indicata dalla giuria popolare dei vetrina-votatori!

Ed ecco a voi le cartoline vincitrici per la giuria tecnica

????????????????????????????????????????????????????????????????????

Al primo posto potete ammirare questa orripilante composizione di conchiglia su sfondo cangiante in tridimensionalità con piccole conchiglie cheseleguardiunsecondoditroppoperdilavista, speditaci da Barbara, Emma, ed Irene dalla ridente località di Bibione che nel mentre ha proceduto d’ufficio per far chiudere il negozio capace di vendere questa schifezza!

Al secondo posto si classifica Antonio da Potenza che con questa poetica visuale della Fiera del Levante di Bari ci ha fatto capire molto su quanta bellezza potremo ammirare al futuro Expo di Milano 2015! In caso di francobollo più brutto, caro Antonio, avrebbe sbancato anche quella categoria!

Ed al terzo posto troviamo l’Anghelona internazionale con tanto di uomo munito di simpatico aggeggio piumato su sfondo urbano di carrello con punk post atomici speditaci da Anna, Agnul e Roberto (non fatevi imbrogliare, Berlino è super!).

(I tre vincitori, del premio e dei due premi di consolazione, verranno contattati privatamente. Se poi vorranno esultare pubblicamente fatecelo sapere!)

Ed ecco qui il vincitore per le categorie caffè e librerie, lettori & affini che risulta essere questa cartolina, inviataci da Nicoletta, che sposa, in un unico scatto, entrambe le categorie:

fortuna

Ed ora a voi il vincitore indicatoci dalla giuria popolare, ledisendgentlemen….

popolare

 ringraziamo Fede e Nany per questo “abbondante” segno di affetto e voglia di vincere! Anche per loro un piccolo presente. (Un grazie consolatorio anche a Barbara che aveva spedito una cartolina identica a questa ma con il perizoma glitterato, particolare pertanto risultato non gradito al pubblico votante.)

Cari amici, speriamo che questo piccolo concorso vi abbia dato la possibilità, e diversi tra di voi ce l’hanno detto a voce, di riscoprire il gusto di passare del tempo insieme, divertendosi, e dando la caccia a delle autentiche schifezze da spedire!

Vi diamo quindi appuntamento alla prossima estate per nuove oscene cartoline!